Videoconferenza

Come funziona il corso in videoconferenza

Presi alla sprovvista dall’emergenza virus, abbiamo organizzato i corsi via Skype tra insegnanti e soci studenti dei vari corsi.

Per proseguire con i corsi gratuiti abbiamo pensato ad una piattaforma pensata per l’istruzione.

La nostra scelta, per facilità d’uso, funzioni offerte, sicurezza e privacy è caduta su Google Meet.

Come funziona Google Meet per soci studenti

Estremamente semplice e intuitivo, non richiede attrezzature specifiche o conoscenze tecniche: dovremo soltanto clickare sul link ricevuto tramite email o whatsapp, che ci collega al sito dell’applicazione e premere un pulsante per avviare la diretta.

Per chi usa un PC portatile con webcam, servono solo le cuffie per evitare disturbi e fischi. Chi non ha la webcam (computer fissi) deve anche comprarne una e installarla, posizionata sopra lo schermo.

Per chi usa un tablet Android e iOS deve prima scaricare la app gratuita Google Meet:

Google store        iOS store

Tecnicamente va bene anche uno smartphone, ma lo schermo piccolo non permette di vedere la lavagna e i documenti da visualizzare.

Oltre al link viene inviato anche un numero di telefono (prefisso 02), se qualcuno avesse problemi di connessione può seguire la lezione via telefono (se ha la tariffa flat)

Fin qui la spiegazione per per i soci studenti.


 

Google Meet descrizione completa per chi vuole saperne di più (non è indispensabile leggere!)

Google Meet è una piattaforma per le videoconferenze destinata ad un’utenza professionale. Fa parte del pacchetto G Suite ed è prettamente indicata per lo smart working e l’e-learning.

Per utilizzare Google Meet abbiamo bisogno di un account G Suite. Esistono vari tipi di account G Suite, destinati a piccoli gruppi di professionisti, grandi aziende o anche enti come scuole e università tramite l’apposito programma G Suite for Education.

Ricordiamo che fino al 30 settembre 2020, le funzioni di videoconferenza avanzate di Google Meet, tra cui le riunioni allargate in cui possono partecipare fino a 250 persone, sono gratuite per tutti i clienti G Suite.

L’utilizzo principale della piattaforma avviene con l’utilizzo di un browser web per l’accesso alle sue funzioni. Sono disponibili anche applicazioni per dispositivi mobili su Android e iOS, ma non un client desktop per PC Windows, Linux e Mac.

A questo proposito, segnaliamo che Meet non funziona su tutti i browser web: gli utenti Mac potrebbero incorrere in problemi utilizzando Safari, e l’esperienza utente potrebbe variare utilizzandone altri. Ovviamente, la scelta migliore per usare Google Meet è quella di utilizzarlo congiuntamente al browser Google Chrome.

I partecipanti ad una videoconferenza su Google Meet possono condividere il flusso video della propria webcam, l’audio in entrata e lo schermo del proprio dispositivo.

Di seguito elenchiamo alcune delle caratteristiche peculiari di Google Meet:

– Le riunioni video di Meet sono criptate
– Semplicità d’uso tramite condivisione di un link d’ingresso
– Interfaccia user-friendly
– Integrazione con G Suite come invito tramite Gmail o Calendar condivisi
– Possibilità di associare un numero di telefono alla riunione
– Possibilità di utilizzare i sottotitoli in una riunione video
– Invio di messaggi di chat ai partecipanti durante una riunione video

La semplicità di utilizzo e l’integrazione con i servizi G Suite sono i veri punti di forza di Google Meet, oltre alla sua scalabilità: piccoli gruppi di lavoro, grandi aziende, università e scuole possono tutti trarre vantaggio dall’utilizzo della piattaforma.

Come si usa Google Meet

Gli utenti si chiedono come usare Google Meet e se sia difficile avviare o partecipare una riunione: niente di tutto ciò. Usare Meet è estremamente semplice e intuitivo, e non richiede attrezzature specifiche o conoscenze tecniche: dovremo soltanto collegarci al sito dell’applicazione e premere un pulsante per avviare la diretta e un altro per poter invitare le persone che vogliamo.

Da smartphone possiamo utilizzare l’applicazione per dispositivi Android o iOS, mentre da PC un browser consente di accedere al servizio: quelli supportati sono Chrome, Edge, Safari e Firefox.
Come avviare una riunione con Google meet?

Come si crea una riunione su meet? Nulla di più semplice ed immediato. Per creare riunione Google Meet basta seguire questi due semplici passaggi:

– Colleghiamoci al sito meet.google.com
– Clicchiamo sul pulsante Avvia una riunione

Studenti: Per partecipare ad una riunione video su Google Meet, useranno quello con l’invio del link: click sul link della riunione ricevuto tramite messaggio chat o email

 

Come scaricare Google Meet

Per una scelta dell’azienda, è possibile utilizzare Google Meet soltanto tramite browser oppure su una delle app per dispositivi mobili Android e iOS

Google Meet: quanti giga consuma?

Se utilizziamo connessioni a consumo oppure la rete dati del nostro cellulare per i servizi in videoconferenza, allora sapere la quantità di dati di cui Google Meet necessita è molto importante.

Tipicamente, per una connessione video HD con Google Hangout vengono utilizzati 3.2 Mbps, che all’ora corrispondono a 1.44 GB di dati. Questi dati tengono conto di una connessione video sia in entrata che in uscita. Se invece visualizziamo soltanto il flusso video ma non inviamo le immagini della nostra webcam o fotocamera, allora il consumo si ridurrà a 810 MB di dati all’ora.

Se la connessione non permette un collegamento in HD, allora sono disponibili anche le risoluzioni 480p, 360p e 240p, rispettivamente a 675 MB l’ora, 450 MB l’ora e 225 MB l’ora.

Numero massimo di partecipanti: 250
Costo chiamate da telefono: gratuito per gli utenti G Suite Enterprise
Partecipare ad una riunione: gratis